close

Sei nuovo su SiciLife? Registrati qui

oppure

Accedi con Facebook

Vuoi diventare Fornitore?
Clicca qui

Vuoi diventare Reseller?
Clicca qui

Messina

Messina


È una nota città portuale nella Sicilia nord-orientale (Capo Peloro), separata dall’Italia continentale dallo Stretto che ne porta il nome. Il suo porto, scalo dei traghetti, è il primo in Italia per numero di passeggeri in transito e decima per traffico crocieristico.

Fu colonia greca in Sicilia fondata con il nome di Zancle, successivamente Messana. Questa città, martoriata dai numerosi terremoti distruttivi che nel tempo l’hanno colpita, raggiunse la sua massima magnificenza fra il tardo medioevo e la metà del XVII sec., quando si trovò a far gara con Palermo per il ruolo di capitale siciliana.

E’ nota anche per essere una importante e storica sede universitaria. Ma Messina è conosciuta, inoltre, per essere al centro di una zona agricola, con la produzione di agrumi - tra cui l’arancio, il limone, il mandarancio o clementina e il mandarino - e ancora frutta, ortaggi, vino D.O.C. e birra.

Molte opere d’arte ed edifici realizzati nei secoli scorsi sono andati perduti per tutta la serie di eventi catastrofici e devastanti che l’hanno colpita. Successivamente al terremoto del 1908 ed ai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, Messina fu ricostruita e si presenta ad oggi con uno stile moderno. 

Tra i siti principali, troviamo la suggestiva ed interessante Cattedrale di Messina con il suo spettacolare, nonché più grande e complesso al mondo, orologio astronomico meccanico, caratterizzato da statue in bronzo che si attivano a mezzogiorno. Molto belle anche la raffinata Fontana di Orione della metà del ‘500 e l’imponente Fontana del Nettuno. E’ interessante scoprire anche la storia della Chiesa della Santissima Annunziata dei Catalani, edificio con influenze arabo-bizantine e del Santuario della Madonna di Montalto che si affaccia su una visuale panoramica da sogno.

Ma Messina, per gli amanti della natura, offre suggestivi scorci paesaggistici con Capo Peloro, detto anche Punta del Faro (conosciuta dai messinesi semplicemente come Faro), punta estrema nordorientale della Sicilia e della laguna di Capo Peloro - sito di importanza internazionale - inserita nel Water Project dell’UNESCO.